Argipav, Massetto in Argilla

Argipav, massetto in argilla

Terragena Argipav è un massetto in argilla utilizzato prevalentemente come supporto per Terragena Leviter

 

Argipav, Massetto in Argilla 1  Rivestimenti in argilla (1,7 MiB, 2.035 hits)

Argipav, Massetto in Argilla 1  ArgiPav_scheda-tecnica (81,2 KiB, 24 hits)
You do not have permission to download this file.
You have to login before download it.

Descrizione

Terragena Argipav è un massetto in argilla utilizzato prevalentemente come supporto per Terragena Leviter  composto da miscele di: sabbie calcaree, argille pura e solfato di calcio con delle caratteristiche del tutto uniche.

Un massetto realizzato con Argipav è altamente traspirante e allo stesso tempo resistente.

Si possono realizzare grandi metrature senza la necessità di giunti di dilatazione. Il massetto in argilla è la base ideale per la finitura Leviter.

Composizione: Sabbia calcarea in curva granulometrica 0 – 6 mm, miscela di argille selezionate e solfato di calcio naturale.

Campi d’impiego: Come massetto di fondo per interni ideale per la posa a colla di piastrelle, cotto, pavimenti in legno prefiniti, linoleum e moquette. Grazie all’ottima conducibilità termica e ad un basso coefficiente di dilatazione termica viene impiegato con successo sopra gli impianti di riscaldamento a pavimento. Il massetto Argipav è comunque un fondo biocompatibile per ogni tipo di pavimentazione: piastrelle, linoleum, moquette, ecc.

Preparazione: Terragena Argipav va applicato su supporti sani e liberi da umidità, efflorescenze saline, polveri e grassi.

Mescolare Terragena Argipav in betoniera aggiungendo lentamente acqua (circa 8%) fino ad ottenere un impasto morbido tipo terra umida. Stendere quindi il prodotto per uno spessore di 4 – 5 cm circa livellandolo a staggia entro 60-90minuti. Per spessori superiori procedere a strati di 3-4 cm su massetto asciutto previa bagnatura. Il prodotto può essere steso sopra l’impianto di riscaldamento a pavimento purché il pannello isolante sia rigido ed eviti lo schiacciamento. Il fondo diventa praticabile già dopo pochi giorni,

Sopra gli impianti di riscaldamento a pavimento non necessita l’inserimento della rete elettrosaldata o in fibra di vetro e tantomeno del normale fluidificante da massetti ottenendo così un ottimo elemento bioedile.